Carpeoro ha spiegato il significato del nuovo video Adama di AntiQuark, di cui ha scritto la sceneggiatura, durante la trasmissione Border Nights. Si puo’ sentire la spiegazione a partire dal minuto 28:50 del seguente video.

Carpeoro: <<Adama significa UOMO ROSSO oppure UOMO DELLA TERRA ROSSA. Esiste un mito egizio per il quale è esistito un uomo delle origini, nato direttamente dal dio della creazione che si chiama Ptah che era un dio vasaio, mito condiviso anche dai Nativi Americani per i quali questo dio vasaio fece delle statue di ceramica terracotta, altrimenti detto caolino, e queste statue le mise nel forno e: una gli venne bruciata ed era la razza nera, una gli venne mal cotta ed era la razza bianca, quella cotta perfettamente venne come è la terracotta, rossa, per cui i Nativi Americani sostenevano di essere la razza più bella del mondo. Il dio Ptah crea Adama e Adama ha rapporto con il dio Ptah. Questi rapporti per qualche motivo si perdono, cioè Adama, l’uomo rosso si scinde, scinde la sua perfezione androgina ermafrodita con la separazione del binario del maschile e del femminile e scindendosi fa anche delle cose che non vanno bene. Nel video io immagino un momento di consapevolezza di una persona che apparentemente ha questo momento di sogno ma poi si scopre che è un sogno fino ad un certo punto per il quale si scontra o si incontra, ma è un incontro che diventa uno scontro con le divinità riflesse di Ptah, cioè Iside e Osiride, e perchè sono le divinità riflesse? Perchè fanno parte di una divinità che anch’essa si è scissa in varie manifestazioni e per altro queste manifestazioni, come gli dei egizi, sono in guerra tra di loro. Osiride viene ucciso da suo fratello Seth e poi viene riposto a vita con una pratica rituale che è ricomposizione dei pezzi del corpo perchè Seth li ha tagliati tutti e buttati nel Nilo. Iside li ritrova tutti meno uno, il fallo, e li ricompone. Ricomponendoli ridà la vita ad Osiride. Qual è il problema? Che questa vicenda di divisione divina si traduce anche nel fatto che anche la dimensione umana ne soffre e viene anch’essa contaminata dalla violenza che viene simboleggiata nel video da un’orma sulla sabbia che si riempie di sangue. E quindi alla fine l’uomo finisce per essere in guerra con gli dei che sono in guerra tra loro. E questo è il simbolo dell’allontanamento completo dalla dimensione divina originaria che è la dimensione di unità. E allora questi dei diventano dei ostili che si mettono ad inseguire l’essere umano per tutte queste vicende storiche molto controverse finchè il tutto culmina con il fatto che quest’uomo non si sa se nel sogno o no si ritrova tra le torri gemelle che gli crollano addosso. Poi il seguito del video lo lascio alla visione delle persone che vorranno vederlo… Poi ci sono una serie di concetti secondari, la danza degli dei, che danzano con un mondo che prima è illuminato poi diventa assolutamente lunare e scuro. Ci sono tutta una serie di simbolismi derivati che sarebbe lungo spiegare, pero’ io ho voluto costruire una vicenda emblematica di divisione che ha un grado di speranza: il fatto che tutto questo che è apparentemente sogno venga portato alla sua consapevolezza che è un sogno che ha degli archetipi di verità dal fatto che tu scopri che non hai sognato. È la dimensione iniziatica del rapporto sogno-realtà che troviamo in Shakespeare, che troviamo in Calderón de La Barca con “La vita è sogno”, la morte e il risveglio che troviamo in 1000 opere assolutamente artistiche fondate sul rapporto tra il sogno e la realtà che non è un rapporto di opposizione così netta come noi pensiamo. >>

Advertisements